For more extensive artist's bio, articles and list of exhibitions, visit artist(s) website(s). Many of the images displayed on this site are copyrighted, and are used here only for purposes of education or critical review. All rights are reserved by the artists who created the works referenced herein.

Painting is silent poetry, and poetry is painting that speaks. Simonides

Libero Maggini








Born in Viareggio in 1970, Libero Maggini is the son of two artists, being his father a sculptor and his mother a ceramist.
He started to draw comics when he was a child, then, after getting his diploma at the Liceo Artistico of Lucca, he spent one year in London to study English. When he came back to Viareggio, he worked with his father to the preparation of the scenographies of the “Festival Pucciniano” an experience wich brought to maturity his passion for sculpture and persuaded him to attend the Accademia di Belle Arti di Carrara.
In 2008 the Carnival Foundation commissioned him the realization of a bronze work for the town of Viareggio - and that is when MAGGIO was born. - Maggio is an unusual group of five sculptures now installed at the end of the western port, that marked the beginning of a new artistic itinerary when Libero began to work in some laboratories in Pietrasanta, creating many original bronze, terracotte and marble works and lately, exploring, the mysterious world of graffiti.
Starting from the drawing and the expressiveness of figures, the artist works different materials with a personal and very unusual touch.
By moulding materials in total liberty and leaving way to fantasy, he is led to experience different technics and to confront hinself with every day reality, wich can be recognised in the expressions full of kindness and humanity of his sculptures.
Maggini’s curious and sensitive eye allows him to express himself in a fresh, natural way that can be immediately perceived in his works. Each of them becomes a stage in his life, a way to reflect and communicate a careful and continuous interior research, revealing an intricate tangle of emotions, impulsiveness and feelings.










Nato a Viareggio nel 1970 da padre scultore e madre ceramista, Libero Maggini è praticamente figlio d'arte.

Inizia da bambino a disegnare fumetti e, diplomato al Liceo Artistico di Lucca, va un anno a Londra per studiare la lingua inglese. Rientrato a Viareggio, lavora con il padre all'allestimento delle scenografie del Festival Pucciniano, maturando ben presto la passione per la scultura e frequentando l'Accademia di Belle Arti di Carrara. 
Nel 2008 la Fondazione Carnevale gli commissiona la realizzazione di un'opera in bronzo per la città di Viareggio ed è così che nasce MAGGIO, un insolito gruppo di cinque sculture, attualmente installate sull'estremità del porto di ponente, che segnano l'inizio di un nuovo percorso artistico che vede Libero lavorare in alcuni laboratori di Pietrasanta, firmando numerose ed originali opere in bronzo, terracotta e marmo fino ad approdare, negli ultimi tempi, al misterioso mondo dei graffiti.
Partendo dal disegno e dall'espressività delle figure, l'artista lavora differenti materiali con un tocco personale e decisamente inconsueto. 
Il plasmare la materia in totale libertà, lasciando spazio alla fantasia, lo portano a sperimentare tecniche sempre differenti e ad un continuo confronto con la realtà di ogni giorno che ritroviamo dirompente nelle espressioni cariche di umanità e dolcezza dei soggetti raffigurati nelle sue sculture. 
Lo sguardo curioso e sensibile con il quale Maggini si affaccia al mondo dell'arte gli permette di esprimersi con una naturalezza ed una freschezza immediatamente percepibili in ogni sua opera, che diventa così una piccola tappa del suo percorso di vita, un modo per riflettere e comunicare un'attenta e continua ricerca interiore, dalla quale traspare un intricato intreccio di emozioni, impulsività e sentimenti. 









No comments:

Followers

Blog Archive

Labels

Related Posts with Thumbnails