For more extensive artist's bio, articles and list of exhibitions, visit artist(s) website(s). Many of the images displayed on this site are copyrighted, and are used here only for purposes of education or critical review. All rights are reserved by the artists who created the works referenced herein.

Painting is silent poetry, and poetry is painting that speaks. Simonides

Eva Antonini













Eva Antonini



"Eva Antonini was born in Rapperswil-Switzerland, the place of her childhood and adolescence.As a young girl, Eva reveals a natural proneness for molding clay, matter that later will be privileged in the creation of sculptures of medium and large dimensions.From 1981-1985 she lives in Geneva, where she takes her first steps in the working world, following her diverse and complex education: language studies; singing, music and dance; a horizon of journeys, stays in England, Italy and United States with stops in the Middle and Far East. In l985 she moves to the Canton Ticino with the intention of refining her linguistic knowledge, particularly in italian and english.Together with specialization courses, she attends studios of master sculptors such as Oreste and Antonio Quattrini, Giorgio Eros Morandini, Giovanni Cimatti.In 2003 she takes part in the first collective exhibitions and in 2005 she is the recipient of a prize for sculpture at the International Biennial of Contemporary Art in Florence.In 2006 she receives her first commission for the creation of a bronze sculpture to be placed in an open space.In 2010 some of her work is chosen for the exhibition at the Carousel du Louvre, headed by the National Fine Arts Society of Paris. Her expository curriculum ranges from Switzerland, to Italy, from France to the United States."



Cenno biografico

"Questa artista è scultrice per innata vocazione, sia che modelli la creta, sia che scolpisca il marmo. Le sue opere emergono tutte dal mistero del mondo femminile che si rivela nelle molteplici figure sinuose e sensuali, a volte rese più enigmatiche dai veli che avvolgono il corpo.
Classicismo e realismo, armoniosamente riuniti nelle sue sculture imprimono alle sue dita quel tocco capace di dar loro vita e impulso."
                                                                                                        Sussy Errera


Il suo interesse per i materiali modellabili risale all’infanzia; nel corso degli anni ha continuato a plasmare istintivamente la creta, ma la sua passione per la scultura è letteralmente esplosa in questi ultimi anni.
Inizialmente l’apprendimento di importanti nozioni è avvenuto mediante frequenti viaggi in Toscana, terra dell’arte soprattutto scultorea, e con la frequentazione di corsi e laboratori di noti maestri scultori in Svizzera e Italia.
L’artista è di origine svizzero-tedesca, risiede e lavora nella Svizzera Italiana. Le sue opere sono esposte in patria e all’estero.

  "Modellare è per me come un dialogo con me stessa,
un’immersione in un’altra dimensione, in un mondo
di forme, colori e sensazioni. E’ una sfida riuscire a
dare forma concreta a un’idea, a un pensiero, a una
fantasia. Durante il lavoro, spesso notturno, sento
che le mie mani sono guidate da una forza maggiore
che sfugge al mio controllo e questo ha segnato
il mio cammino in maniera irrevocabile!"

Formazione (Corsi e scuole di scultura frequentati)
Ritrattistica scultorea
Lavorazione del marmo
Riproduzione su marmo mediante il sistema a punti
Tecniche di cottura
Tecniche di patinatura e trattamento superficie
Tecnica di cottura specifica terra, ossidi e vetro
Tecnica di abbinamento terra e sabbia
Studi del nudo
Scribbling – disegno spontaneo e a riduzione
Scuola di scultura, docenti Giorgio Eros Morandini (marmo),
Oreste Quattrini (terracotta)


source










No comments:

Followers

Blog Archive

Labels

Related Posts with Thumbnails