For more extensive artist's bio, articles and list of exhibitions, visit artist(s) website(s). Many of the images displayed on this site are copyrighted, and are used here only for purposes of education or critical review. All rights are reserved by the artists who created the works referenced herein.

Painting is silent poetry, and poetry is painting that speaks. Simonides

Giuseppe Celi

Giuseppe Celi - Recent Work


also here on artodyssey












Born in Catanzaro, he starts his studies at the Art School of Reggio Calabria and completes them in Catanzaro, where successively he attends the Free School of the Nude by the Academy of Art. He gradually extends his education with new experiences, attending the International Courses of Lithography at the Institute of Art in Urbino and Courses of Experimental Chalcography “Goetz” at the International School of Grafics in Venice. At that time he meets Renzo Biason, who a good companionship starts with; this master will influence him in an ethic sense more than in a stylistic one, passing on to him his own conception of art related to life. From 1974 to 1982 he taught at the Art School of Catanzaro and Cosenza. He has been teaching Art and Image at Secondary School since 1982.At the beginning of 2000 he leaves the figurative painting for the contemporary languages of art. His new research is mainly characterized by the use of different materials, especially poor or industrial rejected items. The intuitions which have connoted his work have been considerable, original and innovative. He persists with determination on pursuing on independence inside the Italian artistic context. He doesn’t take part in social life and loves to be an invisible man who is intentionally absent from public events.









GIUSEPPE CELI, nato a Catanzaro, inizia i suoi studi presso il Liceo Artistico di Reggio Calabria e li conclude a Catanzaro dove frequenterà successivamente la Scuola Libera del Nudo presso l’Accademia di Belle Arti. La sua formazione si è via via arricchita di nuove esperienze frequentando i Corsi Internazionali di Litografia presso l’Istituto di Belle Arti di Urbino e i Corsi di Calcografia Sperimentale “Goetz” presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia. È in quegli anni che inizia il sodalizio con Renzo Biasion, maestro che lo influenzerà più in senso etico che stilistico, trasmettendogli il proprio modo di concepire l’arte nel suo rapporto con la vita. Dal 1974 al 1982 ha insegnato al Liceo Artistico di Catanzaro e Cosenza e dal 1982 insegna Arte e Immagine nelle Scuole Inferiori di Primo Grado. Agli inizi del 2000 abbandona il figurativo tradizionale a favore dei linguaggi contemporanei dell’arte, esprimendosi in una pittura di tendenza postmoderna. Artista poliedrico, spinge le sue ricerche oltre che nel settore delle arti figurative (pittura, scultura e grafica), anche nel campo della fotografia digitale e del design. Particolarmente attento ai linguaggi dei mezzi di comunicazione di massa.
Effettua pregevoli irruzioni in diverse espressioni d’arte (Pop Art, Espressionismo Astratto, Arte Povera, Informale materico). Significative, originali e innovative sono state fin qui le intuizioni che hanno connotato il suo lavoro; così come ostinata è la sua determinazione nel perseguire un’indipendenza all’interno del contesto artistico italiano. Irrequieto rispetto ai ritmi canonici dell’attività artistica (vernissage, scadenze, ecc.), cerca rifugio nei suoi sempre più frequenti viaggi all’estero. Non partecipa alla vita mondana e ama essere un invisibile che coerentemente e intenzionalmente risulti assente anche dalle pubbliche manifestazioni.


No comments:

Followers

Blog Archive

Labels

Related Posts with Thumbnails